Viaggio Nel Mondo

Lecce

Lecce, dettaglio cattedrale

© Viaggionelmondo.net

Lecce (ab. 95.000), capoluogo del Salento e quinto comune pugliese per popolazione, è una città ricca di monumenti in stile barocco, detto leccese per l’utilizzo della caratteristica pietra che si presta per plasmabilità a fantasiose realizzazioni. Si tratta di un marmo povero, tenero alla lavorazione, che s’indurisce in seguito all’esposizione all’aria e viene chiamato dai leccesi opera de curtieddu.

Lecce dista 11 km dalla costa adriatica salentina e solo 23 dalla costa ionica, la sua vicinanza al mare con le marine di Frigole, Torre Chianca, Torre Rinalda e San Cataldo e la bellezza dei suoi monumenti ne fanno una località turistica d’eccellenza.

Città di Lecce

Il barocco si diffuse a Lecce nel Seicento con nuove costruzioni di chiese, palazzi, ma anche rivestendo precedenti stupende realizzazioni dell’epoca romana e gotica. Visitare la città di Lecce significa camminare lungo piacevoli percorsi che regalano paesaggi tra i più armoniosi d’Italia, con più di 40 chiese e altrettanti palazzi nobiliari.

Piazza Sant’Oronzo, con la statua del Patrono della città, è il cuore commerciale e centro di ritrovo di Lecce, circondata da uffici, bar e negozi. Nella piazza troviamo la Chiesa di San Marco dedicata alla comunità di veneziani e il Leone di San Marco del 1543, accanto il Sedile che fu sede del Municipio.

L’anfiteatro romano sempre nelle immediate vicinanze è emerso durante gli scavi per costruire il palazzo dell’attuale Banca d’Italia (piacevole è la visita guidata a soli 2€). Da non perdere il castello di Carlo V con le splendide sale interne e le mura inclinate che resero la struttura inespugnabile; a poca distanza si trova la famosissima Basilica di Santa Croce del 1549, restaurata nel 1689, il miglior esempio dell’opulente stile barocco leccese.

Nella parte vecchia della città si accede a piazza Duomo da un unico passaggio molto stretto, in passato chiuso da una porta di legno andata perduta. Questo stretto accesso rende ancora più grande l’emozione che si prova di fronte al Duomo, la cui facciata ricorda un arco trionfale, e alla grandiosa altezza del suo Campanile.

Al termine del percorso si raggiunge Porta Rudiae, una delle 3 porte monumentali di Lecce chiamata così perché volge verso l’antica città di Rudiae, delimitata da viali pedonali e splendidi oleandri, poi Porta Napoli conosciuta come Arco di Trionfo nell’omonima piazza e Porta San Biagio, del 1700 con la statua del Santo.

Lecce nella storia

Lo origini di Lecce sono antichissime, il centro su cui fu edificata la città sembra risalire a prima della guerra di Troia. Con il nome di Lupiae crebbe sotto il dominio dell’imperatore Marco Aurelio. Seguì una breve dominazione greca, fu saccheggiata dagli Ostrogoti e annessa per 5 secoli all’impero romano d’Oriente. Sotto la dominazione normanna divenne un importante centro commerciale e nel 1493 si unì al regno di Napoli, fu in questo periodo che sbocciò lo stile barocco leccese. Carlo V edificò il castello e le mura di cinta, e fu un susseguirsi di costruzioni di nuovi palazzi e di chiese. Venne colpita dalla peste nel 1656 che terminò, si dice, per opera di Sant’Oronzo che divenne patrono della città e la bonificò.

Le marine, mare e spiagge

Le Marine di Lecce distano circa 10 km a est dalla città. Nell’area di San Cataldo, nota come la spiaggia dei leccesi, la costa è bassa e alterna tratti di roccia alla bella spiaggia immersa nella pineta che comprende la Riserva naturale delle Cesine, che ospita anche un piccolo porto turistico.

Andando verso nord s’incontrano luoghi ideali per rilassarsi: le Marine di Frigole con le spiaggia sabbiosa e il mare limpido, e Torre Chianca, un piccolo borgo di pescatori con la tipica torre che risale a Carlo V, nelle vicinanze della quale si trova l’isolotto “Lu squeiu” con colonne di marmo del II secolo a.C. a 7 metri di profondità. E infine Torre Rinalda affacciata su una lunga spiaggia di sabbia dorata e mare cristallino.

Lecce – Dove dormire

A Lecce l’offerta di hotel e alloggi di ogni tipo e categoria è ampia. Chi vuole stare nel centro storico dispone di soluzioni lussuose e di sicuro fascino come Hotel Patria Palace e Risorgimento Resort. Se il budget non è così ampio, si può invece optare per un bed and breakfast.

Chi vuole unire la visita della città storica di Lecce alla frequentazione delle spiagge potrebbe trovare più comoda una sistemazione appena fuori città, in modo da raggiungere più facilmente le marine leccesi. Tra le opzioni vi sono il Residence Al Parco e la Masseria Ospitale, che dispone anche di appartamenti.

,